Bulgari: la nuova collezione di Alta Gioielleria a Milano

Fashion

Bulgari ha presentato a Milano la nuova collezione d’Alta Gioielleria: qui tutti i dettagli dei pezzi indossati dalle modelle e le celebrity che hanno partecipato.

Lucia Silvestri tra le modelle

© Daniele Venturelli

Un’atmosfera magica, unica, tra le note di Verdi, Puccini e Bellini, suonate dall’Accademia del Teatro alla Scala: a fare gli onori di casa, Jean-Christophe Babin CEO del Gruppo che ha accolto gli ospiti intervenuti, tra i quali anche molte celebrità ormai parte della “Bvlgari Family”( Ester Exposito, Lily De Wittgenstein, Solange Smith, Vittoria Puccini, Lily Aldridge, Anna Cleveland, Jaime Lorente, Chiara Ferragni, Alessandro Borghi, Serenay Sarikaya, Tamu McPherson, Nieves Alvarez, Alessio Lapice, Svetlana Khodechenkova, Alejandro Speitzer, Tanja Lacroix e Leo Gassman, per citarne alcuni). Gli ospiti hanno ammirato dal vivo le magnifiche creazioni realizzate dalle “mani intelligenti ed esperte” dei mastri orafi Bulgari, esposte in boutique, e rappresentate in un tableau vivant che si è tenuto al Bulgari Hotel.

Chiara Ferragni, Jean Christophe Babin e Lily Aldridge

© Daniele Venturelli

La collezione di Bulgari sarà visibile al pubblico presso la boutique di via Montenapoleone

Il Brand si è inoltre impegnato a lasciare un segno tangibile sul territorio, grazie a due ulteriori importanti iniziative: l’apertura al pubblico – per la prima volta in assoluto e fino al 10 giugno  – dello showroom di Alta Gioielleria realizzato all’interno della boutique Bulgari di via Montenapoleone, 2, così da permettere a tutti di ammirare la nuova Collezione Magnifica qui esposta  e la creazione di una sfilata-evento in uno dei luoghi simbolo di Milano – Galleria Vittorio Emanuele –  che verrà poi trasmessa in streaming il 21 giugno in tutto il mondo: un evento mediatico di grande impatto per la visibilità e il prestigio della città. 

L’Alta Gioielleria di Bulgari: Magnifica e un omaggio a Milano

Gemme straordinarie, muse ispiratrici, le mani prodigiose di artigiani talentuosi e la creatività sconfinata di designer visionari creano quell’armonia perfetta che prende forma nell’inconfondibile magnificenza di Bulgari, un tratto distintivo che riecheggia in tutta la collezione Magnifica.

Bvlgari Press Lunch

© Daniele Venturelli

Bvlgari Press Lunch

© Daniele Venturelli

Hypnotic Emerald, una stupefacente collana dove il Serpente, icona del Brand, custodisce con grazia nelle sue fauci un eccezionale smeraldo colombiano di taglio cabochon da 93.83 carati, un capolavoro di artigianato che ha richiesto 1.800 ore di lavoro.

 Mediterranean Queen, ispirata ad una collana Bulgari risalente al 1969 che con la sua complessa costruzione in oro e diamanti evoca le onde del mare. Un vero capolavoro artigianale che ha richiesto 2.400 ore di lavoro. Per questa collana, cinque meravigliose tormaline Paraiba ovali taglio cuscino, del peso totale di circa 500 carati, sono collegate da elementi sinuosi e curvilinei incastonati con smeraldi cabochon e diamanti. Le straordinarie tormaline Paraiba, tra le gemme più rare al mondo, evocano con il loro brillante color verde acqua le acque cristalline del Mar Mediterraneo che circondano la Sardegna.

 Imperial Spinel, collana sontuosa che ha come protagonista il quarto spinello più grande al mondo, del peso di 131.21 carati e portato alla luce in Tagikistan, circondato da una cascata di diamanti e perline di smeraldo, per una combinazione di colori audaci dai toni verde e rosa caldo, iconica dello stile Bulgari.

Sono queste soltanto alcune delle creazioni della Collezione Magnifica, ispirata a Roma eterna musa di Bulgari e manifestazione assoluta di quella magnificenza che racchiude tutti i valori radicati nel DNA del marchio, e che al contempo vuole essere un inno alla bellezza e all’eccellenza che fanno grandi non solo Roma ma l’Italia intera. Per la prima volta una collezione di Alta Gioielleria omaggia la città dove viene presentata, infatti a Milano sono dedicate due meravigliose spille che si ispirano ad un luogo simbolo della città meneghina: il Castello Sforzesco. Le spille ricalcano nel design l’irregolarità di una pianta del Castello così come appare in una mappa del 1725: la prima in oro giallo, diamanti ametista e corniola, la seconda in oro giallo, diamanti, rubellite e malachite l’altra, due preziosi tesori per omaggiare il capoluogo lombardo.

 

Leave a Reply